L’AZIENDA

L’Azienda agrituristica Eredi Carlo Naldini è situata alle pendici dei monti pisani, intorno al borgo medievale di Montemagno di Calci, in provincia di Pisa, e di fronte alla fortezza della Verruca, studiata anche da Leonardo da Vinci. Le prime tracce documentabili del villaggio, ed ancora presenti, sono di epoca medievale, attorno all’800 d.C.

La coltivazione del monte a oliveto risale al 1770 circa, quando il Granduca di Toscana, in seguito ad una visita nel territorio di Calci, abolì il vincolo del bosco di pini e castagni, che servivano per la costruzione delle alberature delle navi, e concesse la facoltà di coltivare il terreno a oliveto costruendo le terrazze con i muretti a secco. A questa opera contribuirono i frati Benedettini, che occupavano la Badia a fianco della Verruca.

Il podere Le Grotte, costituisce il nucleo più antico della proprietà, ed apparteneva all’avvocato Salvatore Naldini fino alla seconda metà del 1700, infatti su una piccola costruzione in pietra presente sul podere, chiamata Essiccatoio, erano incise le iniziali N. S. e la data 1779.

A questo si aggiunsero in seguito i poderi di Sant’Alessandra e Colle della Galera e l’opificio (frantoio) chiamato Frullino, di probabile epoca settecentesca, rimasto attivo fino agli inizi del 1900.

Le proprietà da Salvatore Naldini passarono al figlio Fausto e da questi al figlio Giorgio che ampliò la proprietà con l’acquisto di altri appezzamenti e con la casa situata in via Eugenio III a Montemagno.

Negli anni ‘˜80 dell’800, alla morte di Giorgio, la proprietà di Montemagno passò al figlio maggiore Carlo, che vi aggiunse il Frantoio Pisticci, rimasto attivo fino al 1978. La conduzione dei terreni è stata la mezzadria fino all’abolizione per legge del sistema. Adesso la proprietà è condivisa dai nipoti, figli della figlia Luciana, Francesca e Giacomo Bretzel ed è gestita da Francesca.

logo_sito